Ricetta:

FAGIOLI ALL’UCCELLETTO CON SALSICCE


FAGIOLI ALL’UCCELLETTO CON  SALSICCE

Questo piatto, tipico della tradizione fiorentina, va cucinato nel tegame di coccio, accompagnato da 1 kg di pane Toscano e un bel Chianti!

INGREDIENTI per 4 persone:

6 SALSICCE ;

4 spicchi d’AGLIO pelati;

SALVIA ben lavata;

1 kg di FAGIOLI secchi;

1500ml POLPA di POMODORO;

SALE, PEPE, OLIO e.v.o.

INFO BOX

Utensili necessari:

– tegame di coccio

– carta stagnola

– mestolo di legno

PROCEDIMENTO:

  1. Prima di usare i fagioli secchi, questi andranno messi in ammollo per circa 10-12 ore, o quanto indicato sulla confezione.
    Per fare chiarezza: prendere una pentola, metterci i fagioli e ricoprire con abbondante acqua fredda.
    Dovranno restare così per il tempo indicato.
  2. Prendiamo il tegame di coccio e mettiamo un filo d’olio. Mettere sul fuoco a fiamma media.
  3. Adagiamo le salsicce nel tegame e lasciamo cuocere su entrambi i lati finché non avranno un bel color bruno.
  4. A questo punto con la punta di un coltello foriamo le salcicce prima da un lato, poi dall’altro in modo tale da far sgorgare tutta la parte grassa.
  5. Abbassiamo la fiamma e lasciamo cuocere per altri 3 minuti.
  6. Togliere le salsicce dalla casseruola e metterle in un piatto coperte da carta stagnola.
  7. A questo punto, nel tegame dove abbiamo cotto le salsicce, mettiamo gli spicchi d’aglio e qualche rametto di salvia e lasciamo imbiondire per qualche minuto.
  8. Nel frattempo scolare i fagioli e lavarli bene sotto l’acqua corrente.
  9. Una volta che l’aglio avrà preso un po’ di colore, aggiungere i fagioli e lasciarli insaporire nel fondo di cottura per 1 minuto a fiamma bassa.
  10. Aggiungere la polpa di pomodoro, poco sale, pepe e acqua necessaria a ricoprire i fagioli.
  11. Far bollire i fagioli con il pomodoro per 1 ora a fiamma bassa.
    Se durante la cottura si vede che il composto è troppo sodo, aggiungere altra acqua.
  12. Dopo aver bollito per circa 1 ora aggiungere le salsicce che avevamo messo da parte e due rametti di salvia. Lasciar bollire ancora 1 ora a fiamma bassa, in modo tale da amalgamare bene tutti i sapori.
  13. Prima di servire far riposare per circa 10 minuti.
Il consiglio della Stilina
La qualità del fagiolo che ho usato nella foto è il Cannellino perché tipico della tradizione fiorentina, ma se riuscite a trovare il Coco Nano, cuoce in meno tempo, ha meno buccia, è più piccolo ed assomiglia molto al fagiolo zolfino.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *