Ricetta:

PASSATELLI IN BRODO


PASSATELLI IN BRODO

Vi chiederete come mai una ricetta tipica bolognese è sul mio blog.
La risposta è semplice, mia zia Ambra è di Bologna e vi assicuro che sono una bontà.
Grazie a lei ho imparato anche questa ricetta!
In pratica il risultato che otterrete è un impasto fatto di uova, parmigiano, spezie e pangrattato che andrà “passato” nell’apposito attrezzo, ovvero lo schiacciapatate a fori larghi.

INGREDIENTI per 4 persone:

4 litri di BRODO di carne;

4 UOVA;

200gr. FORMAGGIO GRATTATO;

2 cucchiai da minestra di FARINA DI SEMOLA;

80/100gr. PANGRATTATO fine (TIPO PANGRATTATO DI VERICA);

NOCE MOSCATA.

INFO BOX

Utensili necessari:

– ciotola

– schiacciapatate a fori larghi

– vassoi

– pentola per il brodo

PROCEDIMENTO:

  1. Sbattere le uova con il formaggio grattato, ed una spolverata di noce moscata.

2. Aggiungere la farina e amalgamare al composto.

3. Aggiungere metà del pangrattato e mescolare.

4. Controllare la consistenza del composto e aggiungere il resto del pangrattato.

5. L’impasto dovrà risultare compatto ma non duro, anzi si devono affondare le dita con facilità.

6. Far riposare il composto in frigo per 30 minuti, avvolto dalla pellicola.

7. Nel frattempo portare ad ebollizione il brodo.

8. Trascorsi i 30 minuti, con l’aiuto di uno schiacciapatate a fori larghi, schiacciare l’impasto.

9. Tagliare l’impasto ad una lunghezza di 5/6cm su dei vassoi spolverati leggermente con la farina di semola per far si che non si attacchino.
Evitare di maneggiare il passatello, al limite spostatelo con la punta di un coltello.

10. Una volta che il brodo giunge ad ebollizione versare i passatelli, evitando di buttare dentro al brodo la farina che si trova nel vassoio.

11. Quando i passatelli vengono a galla spengere e servire.

Il consiglio della Stilina
In alternativa i passatelli possono esseri mangiati anche asciutti, ovvero conditi come se fosse pasta. Per esempio al pesto oppure con pancetta e zucchine! a quel punto nellìimpasto andrà messo 1 cucchiaio in più di farina

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *