Ricetta:

PAPPA AL POMODORO


PAPPA AL POMODORO

Tipicamente fiorentina, la pappa al pomodoro è una ricetta di recupero, ovvero utilizzare il pane duro per fare un ottimo primo!

Vi propongo la mia versione senza voler entrare in merito a tutte quelle discussioni se ci vuole oppure no il battuto con gli odori, se ci vuole quello, se non va messo quell’altro….. io la faccio così.

Altra cosa importante sarebbe poterla cuocere all’interno di un tegame di coccio.

INGREDIENTI per 4 persone:

500 gr PANE DURO TOSCANO;

4 spicchi d’AGLIO sbucciati;

2 barattoli di POLPA DI POMODORO;

5/6 foglie di BASILICO;

SALE, PEPE

OLIO e.v.o.

INFO BOX

Utensili necessari:

– tagliere

– tegame di coccio

– zuppiere di plastica

PROCEDIMENTO:

1. Per prima cosa va messo il pane duro dentro una zuppiera con dell’acqua, fino a ricoprirlo, per farlo ammollare. Se il pane galleggia aiutatevi con un coperchio pesante per affondarlo.

2. Mentre il pane sta in ammollo, peliamo gli spicchi d’aglio e tritiamoli a coltello non troppo finemente.

3. Nel tegame, mettere un pò d’olio e.v.o. ed il trito di aglio. Far imbiondire a fuoco basso.

4. Aggiungiamo al soffritto la polpa di pomodoro, aggiustiamo di sale e pepe e lasciamo bollire a fiamma bassa, giusto il tempo di strizzare il pane.

5. Strizziamo il pane e mettiamolo in un’altra ciotola, sbriciolandolo grossolanamente.

6. Mettiamo tutto il pane strizzato e sbriciolato, nel tegame. Amalgamiamo bene il pane con il pomodoro e se vediamo che il composto è troppo asciutto, aggiungiamo 1 bicchiere d’acqua. Saliamo di nuovo il composto, in quanto il pane toscano è un pane sciapo, privo di sale.

7. Lasciar cuocere a fiamma bassa e dopo circa 40 minuti mettere le foglie di basilico, spezzettate a mano, nel tegame, in più assaggiamo il composto ed eventualmente aggiustiamo di sapore.

8. Lasciamo cuocere per altri 20 minuti a fiamma bassa. Non preoccupatevi se la pappa si attacca al fondo, è normale.

9. Noterete che via via che la pappa si cuoce e bolle, il pane inizierà ad assumere una consistenza collosa. Quello è segno che la pappa è quasi pronta.

10. Servire la pappa con un filo d’olio a crudo sopra.

Il consiglio della Stilina
Il passaggio di come strizzare il pane è importante, in quanto non va strizzato molto, (come in genere si fa con la panzanella), ma nemmeno poco, altrimenti la pappa sarà troppo liquida. 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *